confronto bosch yamaha brose


confronto bosch yamaha brose

 

Vediamo un confronto diretto tra Bosch, Yamaha e Brose, tre motori ebike molto diffusi, ma anche abbastanza differenti.

Il motore Bosch è il più ingombrante del lotto, ma anche quello che ha una maggiore spinta, utile su strada, ma a volte eccessiva in off road. L’affidabilità è quanto mai ottima, ha i suoi difetti di ingombro, ma è un’ottima unità per ebike.

Il motore Yamaha è il classico prodotto giapponese, compatto, ben realizzato, molto affidabile e graduale nella spinta, ottimo sia in off road che su strada. Un prodotto collaudato e privo di problemi, che permette di realizzare un telaio compatto e leggero. Un’ottima unità, forse sottovalutata.

Il motore Brose è estremamente compatto, leggero e potente. E’ affidabile e longevo, potente, ma graduale, un compromesso efficiente tra il Bosch, più aggressivo, e lo Yamaha, fin troppo regolare nella spinta.

Tutti e tre i motori sono validi e privi di problematiche, il Brose è una via di mezzo tra lo Yamaha ed il Bosch, va bene ovunque, su qualsiasi tipologia di bici e per tutti i ciclisti.

Il motore Yamaha è perfetto per le city bike, per chi ha poca esperienza e per chi vuole un motore facile da gestire anche in off road.

Il motore Bosch è quello dalle maggiori prestazioni, più ingombrante, più brusco, richiede un minimo di esperienza per essere sfruttato a fondo.

 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter

Tags: brose, bosch, yamaha

Stampa Email