Ebike bosch o yamaha


I motori per ebike Bosch o Yamaha sono sempre al centro dei dubbi degli appassionati, vediamo le differenze.

Il motore Bosch è più ingombrante del motore Yamaha, in compenso ha un maggiore spunto alla partenza ed una forza di spinta ai primi colpi di pedale.

Il motore Yamaha permette di realizzare dei telai più compatti, ma non più leggeri, però con geometrie più maneggevoli e simili ad una bici tradizionale.

Ha un intervento ed un ausilio alla pedalata più graduale e progressivo.

In una accelerazione fino alla velocità massima di 25 km/h, Bosch arriva molto prima di Yamaha.

Questo non significa però che il motore Yamaha sia peggiore, anzi, in off-road la sua progressività agevola a non perdere trazione alla ruota posteriore e quindi la velocità di ascesa nelle salite difficili.

Entrambi hanno un’ottima affidabilità, quando vengono usati nella configurazione completa. In questo è vero che Yamaha è un prodotto più “commerciale” e spesso usato in unione a batterie, strumentazioni e cablaggi scadenti, in se il motore è ottimo.

Alla fine, se fosse utilizzato nella sua configurazione originale, sarebbe da preferire il motore Yamaha per l’uso off-road, mentre il motore Bosch è da preferire per un uso road. Entrambi hanno un’ottima qualità generale, ma per decidere questo o quel modello non ci si può fermare al solo motore ma va guardato tutto il resto, in primis batteria, cablaggi e strumentazione.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter

Tags: brose, bosch, yamaha

Stampa Email